Costruzioni web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                              cookie policy

A+ A A-

Torna l’Open Day di Primavera del gruppo Piolanti

  • Pubblicato in News

Anche quest’anno il gruppo Piolanti lancia il suo tradizionale Open Day di Primavera che avrà luogo sabato 13 maggio 2017, nella suggestiva location della Cava Penserini di Fano.

L’evento avrà valore di una dimostrazione diretta delle potenzialità di macchine e veicoli commercializzate dal gruppo Piolanti, soprattutto in applicazioni complesse nell’impiego heavy-duty. Lo scopo della giornata è quello di offrire, ai partecipanti, test drive dinamici sui più recenti mezzi Mercedes-Benz, e prove di scavo e movimentazione con macchine della gamma JCB.

I veicoli disponibili saranno i seguenti: Mercedes Arocs 41/51 8x4, Mercedes Arocs 33/51 6x4 (trattore mezzo d’opera con semirimorchio trasporto inerti). Tra le macchine movimento terra, gli escavatori JCB JS235, JCB JS300, JCB 220 e altri mini escavatori e mini pale. Attenzione anche ai mezzi in esposizione nella cava: un Arocs MB 41/45 (con betonpompa mk28 e mk32), un Arocs betoniera Cifa RY 1300 D12, un Mercedes Arocs 41/48 K con cassone ribaltabile, un Arocs con pompa Cifa k45h. Non mancherà l’esposizione della famiglia dei Van Mb e gamma JCB.

Inoltre, nel corso della giornata sarà possibile conoscere le attività post vendita fornite dal gruppo Piolanti. Nello stand dedicato ai servizi, invece, sarà presente il personale tecnico dell’azienda che risponderà alle domande dei clienti. All’evento parteciperanno alcuni partner fornitori di soluzioni studiate per il movimento terra e i mezzi d’opera. L’Open Day Piolanti inizierà alle ore 10 e terminerà alle 18.

Leggi tutto...

Più sicurezza in cantiere con JCB

  • Pubblicato in News

JCB lancia il "sistema di frenatura di prossimità" (PBS - Proximity Braking System), un nuovo sistema di sicurezza per le sue pale gommate che riduce il rischio di urti in cantiere tra uomo e macchina. Se una persona entra nell’area di pericolo impostata daJBC internal sistema di sicurezza, il PBS attiva automaticamente un allarme all’interno della cabina, aziona i freni del veicolo, mette automaticamente il veicolo in folle e attiva il freno di stazionamento. D’altro canto, gli operai in cantiere indossano un casco con un trasponder e un trasmettitore di vibrazioni che segnala il pericolo.

L’intenzione di JCB è quella di offrire questa dotazione opzionale su tutta la gamma di pale gommate partendo dall’ammiraglia 457. Il sistema è particolarmente adatto per le aree di lavoro molto trafficate, come quelle di raccolta e riciclaggio.

Leggi tutto...

La prima volta di MTU

  • Pubblicato in News

I motori MTU della Rolls-Royce verranno utilizzati per la prima volta su escavatori.

L’azienda britannica ha conquistato il cuore della connazionale JCB con cui ha siglato un accordo per la fornitura di motori MTU Serie 1000 a sei cilindri con potenza massima di 210 kW, compatibili con la normativa sulle emissioni Stage IV che verranno utilizzati per i nuovi escavatori JS 300, JS MTU interna330 e JS 370. JCB aveva già scelto questo motore per la pala gommata 457. Il peso operativo degli escavatori varia tra le 30 e 37t e con i nuovi motori MTU, JCB garantisce consumi mediamente inferiori del 10% rispetto ai modelli precedenti.

Leggi tutto...

JCB, primo attore movimento terra all’esordio nelle PLE

  • Pubblicato in News

Ieri JCB ha presentato nove nuovissimi modelli di piattaforma elettrica a pantografo. Da oggi la società fondata da Joseph Cyril Bamford conquista il primato di prima azienda costruttrice di macchine movimento terra che produce anche piattaforme per il lavoro in quota.

L’ingresso nel mercato delle macchine per l’accesso aereo produrrà un fatturato annuo previsto di 8 miliardi di dollari. La nuova gamma presenta nove modelli elettrici di scissor, JCB internaalimentati da quattro batterie da 6 V o 12 V e con azionamento idraulico, ai quali si aggiungeranno entro la fine del 2017 altre 18 piattaforme a braccio articolato e telescopico. In totale, la serie di PLE semoventi comprenderà: nove modelli a pantografo elettrici e tre diesel da 4,6 m a 13,8 m; cinque modelli a braccio articolato (quattro diesel e uno elettrico) da 14,9 m a 24,6 m e 10 a braccio telescopico diesel da 20,6 m a 41,6 m.

I nuovi prodotti per l’accesso aereo di JCB sono progettati internamente e sono dedicati alle società di noleggio e ai clienti finali in tutto il mondo. L’offerta iniziale riguarderà il Regno Unito, la Francia, in Germania e Nord America, con una previsione di vendita di 130.000 unità l’anno.

Leggi tutto...

JCB, nuovo ordine record

  • Pubblicato in News

Ordine record da 700 macchine per JCB, destinate ad arricchire la flotta di Ardent Hire Solutions, una delle più grandi società di noleggio del Regno Unito. I mezzi (sollevatori telescopici e carrelli elevatori fuoristrada) verranno forniti tramite il dealer Watling JCB con sede nel Leicestershire.

Ardent Hire Solutions è nata lo scorso anno dalla fusione tra Fork Rent e One Call Hire. La sede centrale, a Middlesex, gestisce 12 centri di noleggio a livello nazionale e dispone di un parco nolo di oltre 5.000 unità con un'età media di meno di due anni.

Nel dettaglio, la maggior parte dell'ordine riguarda la fornitura di sollevatori telescopici: l'accordo comprende un gran numero di esemplari del modello di punta JCB 540-200. Di conseguenza Ardent Hire Solutions detiene la più nuova e ingente flotta di sollevatori telescopici 540-200, modelli che sono in grado di sollevare a 20 metri con elevata capacità fuoristrada. I carrelli elevatori fuoristrada, invece, sono principalmente destinati ai clienti di Ardent Hire Solutions che operano nel settore degli eventi. Ricordiamo che i sollevatori telescopici JCB sono alimentati da motori JCB Ecomax da 55kW a coppia elevata, motorizzazione che soddisfa i più recenti standard di emissioni senza la necessità di un costoso filtro antiparticolato (DPF), sistemi SCR o DEF.

Leggi tutto...

Piolanti si apre alle mmt entrando nella rete JCB

  • Pubblicato in News

La sua storia è di quelle di raccontare. Piolanti è una realtà forlivese attiva dal 1979 nei settori calcestruzzi preconfezionati, veicoli industriali e da quest'anno macchine movimento terra, grazie alla partnership commerciale con JCB: la società è infatti diventata concessionario ufficiale del marchio britannico per le province di Bologna, Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini.

Durante l'open day svoltosi di recente, l'azienda ha dato un'idea di ciò che farà in futuro: nella nuova sede di Forlì, clienti e visitatori hanno avuto modo di apprezzare la struttura, l'organizzazione e l'offerta commerciale di brand quali Mercedes, Cifa, Fiori Group e, per l'appunto, JCB.

“L'ampliamento delle attività al settore delle macchine movimento terra è un'idea a lungo coltivata in seno alla nostra azienda, addirittura antecedentemente al nostro ingresso nel segmento automotive, per la sua vicinanza ad alcune delle specializzazioni 'storiche' di Piolanti – spiegano i fratelli Angelo e Giacomo Piolanti - Eravamo da tempo alla ricerca della giusta occasione, e già in passato avevamo avviato alcuni approcci conoscitivi con una serie di importanti aziende del settore, progetti poi temporaneamente accantonati a causa della forte crisi del comparto. Con la - sia pur lenta - ripresa del mercato questa opzione è tornata in auge, sempre all'insegna della ricerca di una vera partnership con un top brand. JCB ci ha convinto sin dai primi contatti per la professionalità dei suoi referenti, il prestigio di un marchio conosciuto e stimato in tutto il mondo, l'eccellenza e la profondità della sua gamma d'offerta e la grande reattività della sua struttura aziendale. A contare, non ultimo, è stata anche una certa prossimità 'filosofica' nello spirito delle due aziende, entrambe ancora saldamente in mano alle famiglie dei fondatori dopo tanti anni di attività e, nel caso di JCB, pur avendo acquisito tutto il respiro e l'importanza di una realtà multinazionale. Dati questi presupposti, la decisione di lavorare insieme è stato un passaggio pressoché naturale. Dal primo gennaio siamo quindi concessionari esclusivi JCB per un'area che si estende dalla provincia di Bologna a quella di Rimini, caratterizzata da un grande potenziale e da prospettive di ampliamento del business decisamente interessanti”.

Leggi tutto...

Escavatori JCB al lavoro a Milano per l’A2A

  • Pubblicato in News

Le reti di teleriscaldamento, che consentono un maggiore controllo sulle emissioni e la possibilità di utilizzare energie rinnovabili, richiedono interventi di una certa rilevanza per la posa dei sistemi di sottoservizi per la distribuzione a servizio delle abitazioni. Proprio questa è una delle specialità dell’impresa Tagliabue di Paderno Dugnano (MI), attualmente impegnata in un importante intervento di estensione della rete di teleriscaldamento a Milano per conto del Gruppo A2A. Protagonisti dei diversi cantieri aperti nel quartiere Barona sono tre escavatori cingolati JCB JS145, recentemente acquisiti dall’impresa appositamente per questa tipologia di lavori e per essa appositamente consegnati dal dealer JCB Rent Fly con livrea bianca e righe azzurre, i colori sociali dell'impresa.

Nel dettaglio si tratta dell’ampliamento che ha interessato una vasta area del quartiere Famagosta: un ampio perimetro, suddiviso in tre lotti, all’interno del quale l’impresa Tagliabue ha proceduto all’esecuzione degli scavi e alla posa dei condotti destinati a incrementare il numero di edifici serviti dalla rete di teleriscaldamento. Operazioni affidate a un team di tre escavatori JCB JS145LC con braccio in configurazione TAB, la cui versatilità e agilità operativa si è rivelata decisiva per la tempistica e l’efficacia delle lavorazioni di cantiere.

Parte dell’ampia gamma di escavatori JS sia cingolati che gommati, i JS145 condividono con tutti i modelli della serie l’elevata solidità strutturale, frutto di un braccio e avambraccio rinforzati realizzati in acciaio ad alta resistenza con piastre monopezzo ed elementi di rinforzo interni che assicurano una maggiore durata, di un carro con struttura a X completamente saldata per una lunga durata anche nelle applicazioni più gravose, di una ralla scatolata chiusa per aumentare la resistenza e ridurre le sollecitazioni, e di una struttura superiore del telaio ad alta resistenza per una durata e sostegno ottimali.

Punto di forza dei JS145 è la versatilità: lo speciale attacco Quickhitch rende le operazioni di sostituzione delle attrezzature rapide e semplici, ed è realizzato appositamente per la gamma JS. JCB inoltre offre una gamma completa di opzioni relative al circuito ausiliario, compresi impianto martello, bassa portata e combinato. Per un'estrema versatilità, queste opzioni sono disponibili con comandi proporzionali. Il peso operativo relativamente basso del JS145 consente di trasportare il mezzo su camion convenzionali, fattore molto importante, per esempio, per le tipiche attività dell'impresa Tagliabue svolte in aree urbane e cittadine, mentre il carro gommato permette di preservare la superficie stradale da qualsiasi danneggiamento, aspetto quest’ultimo particolarmente rilevante e spesso espressamente richiesto dalle amministrazioni comunali.

Ma è soprattutto nelle prestazioni e nei consumi che l'escavatore JCB JS145 si dimostra efficiente. Con una forza di strappo alla benna di 93 kN e rapidi tempi di ciclo, il JS145 è produttivo in tutte le applicazioni. I consumi sono particolarmente ridotti - fino al 10% in meno di carburante rispetto ai modelli precedenti - grazie all'innovativo JCB Ecomax da 81 kW a 2.050 giri/min, motore conforme T4/Stage IIIB che non utilizza il filtro antiparticolato (DPF) o sistemi di riduzione catalitica (SCR), ed evita in questo modo costi di esercizio aggiuntivi. Questo risparmio è in parte dovuto alla generazione di coppie elevate a bassi regimi, nell'ordine dei 1.500-1.600 giri/min, in parte alla tecnologia JCB che riduce automaticamente la velocità del motore al minimo quando l'impianto idraulico non è in funzione, e dall'efficienza ottenuta migliorando l'accoppiamento motore - pompe idrauliche.

Da mettere in evidenza anche il pulsante di selezione dell'incremento di potenza su joystick, che fornisce maggiore potenza idraulica. La velocità di rotazione si bilancia perfettamente con un freno di rotazione controllato in modo elettro-idraulico, garantendo velocità e precisione. Il nuovo display a colori da 3,5" in dotazione di serie è di facile lettura in qualsiasi condizione di luce e fornisce informazioni operative in tempo reale attraverso uno schermo personalizzabile.

Infine il rumore è stato ridotto fino a 72 dB(A) all'interno e fino a 99 dB(A) all'esterno, e le cabine utilizzano sei supporti in gomma viscosa per ridurre rumorosità e vibrazioni, sospensioni pneumatiche e sedili con riscaldamento e ventilazione che si adattano a numerose applicazioni.

Leggi tutto...

JCB raggiunge quota 200.000 sollevatori telescopici

  • Pubblicato in News

JCB ha raggiunto un importante traguardo, quello dei 200.000 sollevatori telescopici prodotti. Il primo JCB Loadall, il modello JCB 520, venne costruito a Rocester, Staffordshire, il 3 ottobre 1977, JCB internae nel primo anno di produzione a pieno regime furono solo 300 gli esemplari prodotti da un piccolo gruppo di addetti. Oggi dalle linee di produzione escono ogni anno migliaia di Loadall, e gli stabilimenti impiegano uno staff di circa 800 persone.

Il presidente di JCB Lord Bamford ha dichiarato: “Dai piccoli numeri degli esordi il Loadall è diventato una macchina molto importante sia per JCB che per le costruzioni e l'agricoltura. ‘Rivoluzionario’ è un aggettivo spesso abusato, ma nel caso del Loadall è assolutamente appropriato. La movimentazione dei carichi nei cantieri edili e nelle aziende agricole è profondamente cambiata grazie all'introduzione sul mercato del Loadall nel lontano 1977. Il team JCB cui sono affidate la produzione e la vendita dei Loadall merita tutte le nostre congratulazioni per aver raggiunto l'eccezionale traguardo delle 200.000 macchine prodotte”.

Ci sono voluti quasi 30 anni per raggiungere le 100.000 unità Loadall vendute, ma sono stati sufficienti solo altri dieci anni per raddoppiare questo risultato; un dato che testimonia la crescente importanza del prodotto JCB, oggi il produttore di sollevatori telescopici numero uno al mondo in questo segmento. JCB oggi JCB Interna2propone il Loadall in un totale di 90 diversi modelli, 88 dei quali sono prodotti presso il World HQ di Rocester per i mercati globali mentre due sono realizzati in India per il mercato interno.

Tra le principali innovazioni negli ultimi 39 anni, si ricorda l'introduzione di una gamma di macchine con il motore montato in posizione laterale al posto della tradizionale collocazione centrale, soluzione che ha permesso di abbassare il punto di articolazione del braccio migliorando cosi la visibilità per gli operatori di ben 390 mm. Nel 2008 tali miglioramenti hanno compiuto un altro importante passo in avanti con l'introduzione della gamma Hi-Viz, in cui la posizione del punto di articolazione è stata ulteriormente ribassata. Altra tappa significativa, il sistema di blocco del differenziale introdotto sui Loadall nel 2001, che ha consentito alle macchine trasferimenti su strada più rapidi e migliori prestazioni in pendenza, oltre a migliorare i consumi di carburante. Infine, il sistema brevettato Smooth Ride System ha rappresentato un altro importante vantaggio per gli utilizzatori, in quanto ha consentito di ottenere una migliore ritenzione del materiale nella benna nei trasferimenti su terreni accidentati, incrementare la produttività e migliorare il comfort dell'operatore.

Leggi tutto...

Un Oscar gigante a JCB

  • Pubblicato in News

Un movimentatore telescopico JCB Loadall ha svolto un ruolo di primo piano a Hollywood per garantire che il più spettacolare evento nel calendario dello show business si svolga secondo i piani, domenica sera. I preparativi per l’88esima edizione degli Academy Awards sono in pieno svolgimento, e ad accogliere i divi del cinema al Dolby Theatre, sull’ Hollywood Boulevard, saranno questa volta delle versioni giganti dell’Oscar.

Al loro sollevamento e posizionamento intorno al teatro, ha provveduto un telescopico JCB Loadall 512-56, modello realizzato espressamente per il mercato americano. Capace di raggiungere un’altezza utile di 17 m e una capacità di sollevamento di 5,4 t, il mezzo ha gestito con facilità le operazioni di  installazione delle statue, alte più di 7 m.

La macchina utilizzata è di proprietà della Alliance Rental Solutions di Valencia, California, specializzata nella fornitura di attrezzature per gli Studios di Los Angeles

Leggi tutto...

Quattro nuovi mini JCB in anteprima mondiale

  • Pubblicato in Prodotti

JCB ha presentato in anteprima mondiale quattro nuovi miniescavatori con peso operativo compreso tra le 4 e le 6 tonnellate. I nuovi modelli sono il 48Z-1, che sostituisce il precedente 8045Z/8050ZTS, il 51R-1 che sostituisce l’8050ZTS/RTS, il 55Z-1, che raccoglie il testimone dell’apprezzato 8055ZTS/RTS, e un modello completamente nuovo, il 57C-1.Continua così il rinnovamento della gamma degli escavatori inglesi compatti iniziata con i midi.

Oltre al design accattivante, le nuove macchine puntano a migliorare efficienza, sicurezza passiva e rapidità operativa. Tra le novità più accattivanti, il nuovo pannello di controllo JCb Valencia Internacon monitor lcd che si controlla tramite selettore rotativo come sulle auto.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente