Costruzioni web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                              cookie policy

A+ A A-

Linde Material Handling lancia i Roadster elettrici

  • Pubblicato in Prodotti

Un nuovo concetto di carrello elevatore. Lo ha sviluppato Linde Material Handling. Si tratta dei nuovi modelli elettrici Roadster E20R-E35R, equipaggiati con cilindri di brandeggio superiori, realizzati senza piantane anteriori e disponibili con un tettuccio superiore in vetro, a favore di un’elevata visibilità sul percorso e sull’ambiente circostante e quindi di una sicurezza supplementare.

Nello specifico, i cilindri di brandeggio superiori assorbono le forze sul montante e le scaricano nella parte posteriore del telaio. Ciò elimina la necessità dei piantoni anteriori della protezione conducente. Un supporto sagomato posto ai lati del volante e del cruscotto svolge la funzione di sostegno per l’accesso e consente il montaggio di equipaggiamenti supplementari come terminali, display, Linde Safety Pilot, leggio o telefono cellulare.

Inoltre i nuovi carrelli Linde Roadster sono particolarmente adatti per l’impiego all’interno, poiché la cabina, le portiere o l’impianto di riscaldamento non sono necessari. Infine, Linde può offrire diversi equipaggiamenti speciali, come il parabrezza in vetro di sicurezza oppure il lunotto in vetro posteriore.

Leggi tutto...

Linde garantisce più visibilità

  • Pubblicato in Prodotti

Una cabina sollevabile in opzione, progettata per carrelli elevatori con portata da 10 a 18 tonnellate. Questa la nuova soluzione ergonomica proposta da Linde Material Handling. Nella nuova posizione, il conducente ha una visuale completa del carico e può guidare in avanti come di consueto. La cabina elevabile rappresenta un particolare beneficio quando si deve accatastare, immagazzinare e prelevare merce pesante, o quando si deve posizionare la stessa in piccole aree di carico come gli sportelli di carico laterali di un aereo.

Grazie alla nuova soluzione, i conducenti possono evitare di procedere in retromarcia se la visuale nella direzione di marcia è ostruita; inoltre, non saranno tentati di spostare impropriamente le forche e il carico sopra il livello degli occhi, per vedere la direzione e guidare in avanti.

La cabina sollevabile può essere azionata mediante l’apposito joystick o tramite quattro pulsanti programmabili per altrettante altezze. La cabina si solleva a una velocità di 0,24 m/s e può così raggiungere la massima altezza di 5,5 metri in meno di 10 secondi. Questa posizione è quella ideale per avere una visuale completa anche quando si trasportano merci particolarmente pesanti, lunghe o ingombranti. La limitazione automatica della velocità corrispondente all’altezza della cabina garantisce un funzionamento sicuro. La massima velocità di marcia può essere ridotta anche attraverso le impostazioni standard.

Ricordiamo che i carrelli Linde di grande portata sono anche disponibili con una cabina girevole, come alternative alla cabina sollevabile. In questa situazione, il conducente ruota l’intera cabina di 180° e il carico viene a trovarsi alle sue spalle. Viene garantita, così, la massima visibilità nella direzione di marcia. Il conducente può, inoltre, selezionare qualsiasi angolo di rotazione intermedio.

La postazione girevole del conducente è stata progettata per i carrelli elettrici Linde con portata da 2,5 a 5 tonnellate e per i carrelli termici con portata da 2 a 8 tonnellate. In funzione del modello e della configurazione del carrello, il gruppo sedile conducente, volante e pedaliera, può essere ruotato fino a 90°. In questo modo il conducente si posiziona lateralmente al senso di marcia. Secondo i sondaggi dell’Associazione Tedesca del Commercio e della Logistica (BGHW), questa peculiarità migliora il comfort del conducente di circa il 60%. Allo stesso tempo, l’inversione di marcia è molto più sicura e si migliora anche la protezione della salute del personale con una gestione dell’azienda più sostenibile.

Leggi tutto...

Le innovazioni per la sicurezza

  • Pubblicato in Prodotti

I carrelli elevatori Linde compiono ulteriori passi avanti nella ricerca di una sempre maggiore sicurezza: il dispositivo Blue Spot si evolve, per adattarsi al meglio ai diversi ambienti di lavoro. Il dispositivo BlueSpot è essenzialmente un faro LED ad alto tasso tecnologico, pensato per migliorare la sicurezza in condizioni di scarsa visibilità: fissando il dispositivo al telaio di bluespotprotezione del carrello, il led proietta un cerchio blu sul terreno in prossimità del mezzo, per segnalare a chiunque operi nelle vicinanze la presenza di un muletto in movimento. L’efficienza ed i consumi ridotti hanno favorito la diffusione del sistema, ed ora BlueSpot viene proposto in una nuova variante a Led rosso per carrelli frontali e per carrelli da magazzino; nella nuova versione, è possibile scegliere la luce più efficace in base alle tonalità della pavimentazione, e le luci LED a lunga durata proiettano una freccia blu che segnala la direzione di marcia. Il dispositivo è applicabile anche sui carrelli retrattili. Nella sua semplicità, il sistema ha conosciuto un enorme successo, e nelle speranze dell’azienda può contribuire alla riduzione degli incidenti sul lavoro; gli infortuni derivanti da un utilizzo improprio dei mezzi hanno infatti un peso rilevante nelle statistiche sui sinistri in azienda, situazione che la Linde si propone di contribuire a risolvere con l’introduzione di sistemi di sicurezza avanzati come il BlueSpot. Paola Raimondi, Responsabile Sistema Qualità di Qualift (qualift.it) , rivenditore Linde per il Veneto, commenta così le recenti migliorie a BlueSpot: “È una conferma dell’impegno dell’azienda nel costante miglioramento dei propri prodotti, ed il grande successo testimonia il livello di eccellenza raggiunto nel settore – altamente competitivo - dei carrelli elevatori e relativa componentistica”. Il Linde BlueSpot è un marchio registrato.

Leggi tutto...

Sicuri con onore

  • Pubblicato in Prodotti

Nelle scorse settimane Linde Material Handling Italia ha ottenuto l’importante certificazione OHSAS 18001 relativa alla salute e sicurezza sul luogo di lavoro per la sede di Buguggiate e per le filiali di Milano e Bologna. Questo traguardo sottolinea ancora una volta l’attenzione che Linde MH pone, oltre che ai prodotti, anche all’ambiente operativo, alla sua qualità ed alla sicurezza dei propri collaboratori. Per questo ha sviluppato un sistema integrato chiamato “Qualità-Sicurezza-Ambiente” che soddisfa appieno la norme ISO 9001:2008, OHSAS 18001:2007 e ISO 14001:2004 (quest’ultima di prossima implementazione nel corso del 2014). Il conseguimento di questo nuovo obiettivo testimonia il costante impegno di tutti all’interno dell’azienda per raggiungere la completa soddisfazione del cliente e la propensione a fornire prodotti e servizi in linea con gli elevati standard qualitativi Linde.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente