Costruzioni web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                              cookie policy

A+ A A-

Deutz conquista la prima certificazione standard Stage V

Lo scorso 6 settembre l'Autorità federale tedesca del trasporto ha rilasciato a Deutz la certificazione Stage V Ue sulle emissioni per le macchine operatrici mobili, sulla base delle regole direttive che entreranno in vigore dal 2019. Lo specialista tedesco dei motori è il primo, a livello mondiale, ad aggiudicarsi questo riconoscimento certificativo.

Nel 2015, Deutz aveva già annunciato che l’attuale generazione di motori soddisfaceva lo standard Stage V, introducendo la menzione “Stage V ready” a specifica della nuova generazione di motori. Alla certificazione ufficiale che riguarda l’attuale serie TTCD 6.1, ne seguiranno altre nel mese di novembre, per i modelli TCD 3.6, 4.1, 6.1, 7.8 e TTCD 7.8. L’annuncio arriverà in occasione di Agritechnica, la fiera mondiale delle macchine agricole, che si svolgerà ad Hannover proprio dal 12 al 18 novembre prossimi; un evento primario dove Deutz presenterà per la prima volta, ufficialmente, la serie di motori certificata Stage V, con la quale tiene fede alla stringente filosofia ecologica seguita da tempo dal brand.

Lo standard delle emissioni Ue Stage V rappresenta una grande sfida per i produttori di motori, in relazione alle problematiche di installazione che riguardano il filtro antiparticolato (DPF) sui motori diesel. Deutz utilizza DPF da oltre dieci anni come funzionalità integrale standard della gamma TCD. Il passaggio dall'attuale EU Stage IV alla Stage V, non richiede, a questo proposito, alcun progetto supplementare per guadagnare spazio aggiuntivo a fronte dell’installazione, evitando così costose modifiche al layout propulsivo dei clienti.

Ultima modifica il
Torna in alto

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente